Tutti i donatori devono rispettare i limiti previsti dalla legge a tutela della loro salute e di quella dei pazienti riceventi.

 

Requisiti

I donatori, oltre ad essere in buono stato di salute, devono rientrare nei parametri fisici di seguito descritti.

Età tra 18 e 65 anni
Peso non inferiore a 50 Kg
Pressione massima ∼ 180
Pressione minima ∼ 100
Frequenza cardiaca regolare tra 50 e 100 battiti/minuto
Emoglobina per donazione sangue minimo 13,5 g/dL (uomo), 12,5 g/dL (donna)
Emoglobina per la donazione plasma minimo 12,5 g/dL (uomo), 11,5 g/dL (donna)

Condizioni a rischio

Alcune condizioni patologiche o comportamentali non sono compatibili temporaneamente o definitivamente con la donazione in quanto dannose per il donatore o per il paziente ricevente.
Nella selezione del donatore sono valutati i comportamenti individuali che possono risultare a rischio, tipo:

  • assunzione di sostanze stupefacenti;
  • alcolismo;
  • rapporti sessuali ad alto rischio di trasmissione di malattie infettive;
  • rapporti sessuali con partner occasionali;
  • soggiorno in un paese endemico per la malaria o per altre malattie tropicali;
  • infetto da virus HIV/AIDS;
  • portatore di epatite B o C;
  • uso di steroidi o ormoni anabolizzanti.

Esclusione alla donazione

L’Allegato 3, DM 2 novembre 2015, fissa i criteri di esclusioni permanente e temporanea del donatore di sangue ed emocomponenti per tutelare la salute del donatore e del paziente ricevente.
Controlla l’elenco delle patologie elencate e chiedi informazione al medico durante il colloquio preliminare alla donazione di sangue.

Esclusione permanente: Tutela del donatoreTutela del ricevente
Esclusione temporanea: Malattie infettiveVaccinazioniAltre cause